Misure a favore dei frantoiani: il programma per la categoria e il contributo compensativo per diffusione Xylella fastidiosa

Tempo di lettura: 2 minuti
13/07/2022

Lo scorso 21 giugno la neocostituita categoria nazionale dei frantoiani può contare sulla presidenza dell’imperiese Federico Fresia. Nel consiglio sono invece stati eletti Giuseppe Chiera (Calabria), Corrado Corradini (Marche), Giuseppe Perilli (Puglia) e Adriano Petacchi (Toscana).

Nel programma presentato da Fresia, il nuovo e primo presidente della categoria nazionale frantoiani affronta numerose tematiche che mettono al centro della valorizzazione dell’olio l’impresa frantoio, che deve saper creare rete ed essere rappresentante dei tavoli istituzionali. In allegato è possibile trovare l’intero programma.

Per quanto riguarda le misure per la categoria, è di recente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 4 luglio il Decreto contenente le Disposizioni urgenti in materia di interventi compensativi in favore dei frantoi oleari.

È stata autorizzata per le campagne di commercializzazione 2019-2020 e 2020-2021 l’erogazione del contributo per i frantoi oleari che, a causa della diffusione della Xylella fastidiosa, abbiano subito un decremento di produzione di olive rispetto al quantitativo medio del biennio 2012-2013.

Sui siti istituzionali del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e su quello di Agea verranno resi noti gli esiti della ricognizione preventiva, che verranno comunque comunicati ai soggetti interessati. Chi non dovesse risultare presente e dovesse ritenere di possedere i requisiti, Agea emanerà le istruzioni operative per indicare le modalità e le procedure per le attività di ricognizione preventiva dei dati e delle informazioni in possesso della pubblica amministrazione necessari ad individuare i beneficiari ammissibili al sostegno entro trenta giorni dall’entrata in vigore del decreto per la campagna 2019-2020 ed entro il prossimo 31 dicembre quelli per la campagna 2020-2021.

Nell’articolo 4 vengono definite le condizioni:

  • che determinano un nesso di casualità tra riduzione o interruzione dell’attività molitoria e la diffusione della Xylella fastidiosa;
  • riguardanti l’ubicazione del frantoio, se posizionato in un’area in cui l’evento calamitoso risulta un’eccezione o se si trova in un’area ritenuta infetta;
  • del decremento della quantità media molita di olive registrato nelle campagne di commercializzazione 2019-2020 e 2020-2021 rispetto il quantitativo medio del biennio 2012-2013

Per informazioni è possibile mandare una mail a credito@confartigianatoimperia.it o chiamare lo 0184524510.

Categorie: 
Alimentazione
Frantoiani
Servizi: 
Sindacale
Crediti e Assicurazioni