Voltura contrattuale con contestuale cambio del fornitore: via libera per tutti i clienti finali

Tempo di lettura: 1 min
12/11/2021

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ha dato la possibilità al cliente finale di effettuare una voltura contrattuale con contestuale cambio del fornitore – una misura operativa per tutti i clienti finali dallo scorso 30 settembre. La novità consente di effettuare un’unica pratica, anziché due distinte:

- unica modalità di presentazione della richiesta di voltura sia che la richiesta venga rivolta alla controparte commerciale preesistente che ad una diversa controparte;

- un tempo massimo di esecuzione della voltura pari a 5 giorni lavorativi dalla data della richiesta effettuata dal cliente finale, prevedendo che la controparte commerciale debba comunicare al cliente finale richiedente l'accettazione o il rifiuto della voltura entro 3 giorni lavorativi;

- introduzione di uno strumento informativo per fornire al nuovo utente del dispacciamento informazioni relative il punto di prelievo il quale, oltre alla verifica sull'esistenza del codice POD fornito dal cliente e sullo stato del punto di prelievo, gli consentano anche di non procedere con la richiesta di voltura in situazioni giudicate critiche;

- in caso di rifiuto della voltura da parte della controparte commerciale, il cliente finale resta libero di rivolgersi ad altro venditore del mercato libero, all'esercente il servizio a tutele graduali oppure all'esercente il servizio di ultima istanza a cui il cliente ha diritto. 

Servizi: 
Energia