• Monica Bertieri - Abbigliamento e Arredo- Genova
  • Davide Satta - Metalli - Genova
  • Luca Cimino - Restauro - Genova
  • Sarah Gismondi - Oreficeria - Genova
  • Marco Bottaro - Vetro - Genova
  • Luisa Mongiardino - Tessuti - Genova
  • Pasquale Fervorini - Bellezza - Genova
  • Carlo Bernat e Rosella Schiesaro - Ceramica - Savona
  • Alberto Monfrini - Gelateria - Genova
  • Carlo Favre - Legno e ardesia - Genova
  • Sara Bosco - Moda - Genova
  • Ilaria Traverso - Ceramica - Genova
  • Maurizio Rossetti e Carmelo Sferlazza - Piante e aromi - Albenga

Il ricordo di Giovanna Pivas Cozzi: “Esempio luminoso delle migliori qualità dell’essere umano”

04 Novembre 2020

La Confartigianato della provincia di Imperia si stringe alla famiglia di Giovanna Pivas Cozzi, mamma del compianto imprenditore Gianni Cozzi, parlamentare e presidente della Camera di Commercio. L’associazione degli artigiani la vuole ricordare per la passione e l’impegno che ha sempre dimostrato, occupandosi direttamente nelle attività della famiglia.

Giovanna era una donna meravigliosa, dotata di un’intelligenza vivace, colta, era curiosa e profonda, possedeva una forte empatia, grande  sensibilità, classe e senso estetico e artistico. I suoi occhi brillanti, il suo sorriso sincero e aperto trasmettevano simpatia istintiva, qualità che hanno ereditato i suoi  figli, dei quali il più conosciuto era  l’imprenditore visionario Gianni Cozzi. Proprio nel momento più doloroso della sua vita, quando ha perso proprio l’amato Gianni, ha dimostrato una grande forza d’animo e con grande dolore non ha mai smesso di ricordarlo ogni giorno. Con impegno e abnegazione ne ha voluto perpetrare la memoria  attraverso la spiritualità, il lavoro, il racconto, perché anche se era doloroso ricordarlo, allo stesso tempo con il ricordo continuava ad averlo vicino.

Sempre a fianco della famiglia insieme al marito Nino Cozzi, anche nelle attività imprenditoriali, con ruoli negli organi decisionali, fino alla presidenza del porto di Marina degli Aregai. Grande appassionata di collezionismo, passione ereditata dal padre e trasmessa ai figli, in particolare a Gianni, che tra le tante collezioni ha raccolto numeroso materiale soprattutto nell’ambito della storia del ciclismo e della nautica così da sognare e progettare due musei. E ancora era lei che si occupava della progettazione e della realizzazione del verde nei porti e al golf, dove in maniera evidente esprimeva maggiormente la sua cultura, competenza e maestria.

Con Giovanna se ne va una grande donna, un esempio luminoso delle migliori qualità dell’essere umano.

 

Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI