• Carola Parodi - Gelateria - Genova
  • Clara Bacigalupi - Salse tipiche - Sarzana
  • Carla Quaglia - Moda - Savona
  • Davide Satta - Metalli - Genova
  • Claudia Rizzo - Filigrana - Campo Ligure
  • Stefano Cavalieri - Impagliatura sedie - Genova
  • Monica Bertieri - Abbigliamento e Arredo- Genova
  • Igor Venturi - Accessori moda - Genova
  • Giancarlo Faccio - Lavorazione del rame - Genova
  • Paola Loleo - Restauro - Genova
  • Marialuisa Rocca - Salse tipiche - Mele
  • Ilaria Traverso - Ceramica - Genova
  • Tiziana Sidoti - Abbigliamento - Genova

Soppressione dell’utilizzo della scheda carburante e obbligo della fattura elettronica

04 Gennaio 2018

A partire dal 1° Luglio 2018, in seguito ad un emendamento approvato in seno alla Legge di Bilancio del Governo, è stata disposta la soppressione dell’utilizzo della scheda carburante per la documentazione degli acquisti per autotrazione.

 Gli acquisti presso gli impianti di distribuzione, per beneficiare delle deduzioni fiscali e delle detrazioni dell’Iva, dovranno infatti essere documentati tramite una fattura elettronica. Le spese per il carburante dovranno quindi essere effettuate con carte di credito, di debito o prepagate. 

A favore degli esercenti impianti di distribuzione di carburante è riconosciuto un credito d’imposta pari al 50% delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate a decorrere dal mese di Luglio mediante carte di credito. L’agevolazione è applicabile nel rispetto delle condizioni e dei limiti di cui al Regolamento UE n. 1407/2013 degli aiuti de minimis. Il credito d’imposta in esame è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite il mod. F24 a decorrere dal periodo d’imposta successivo quello di maturazione.

 

Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI