• Sarah Gismondi - Oreficeria - Genova
  • Vilma Chinelli - Pasticceria - Cairo Montenotte
  • Giacomo Minuto - Torrefazione - Savona
  • Marialuisa Rocca - Salse tipiche - Mele
  • Mauro Garbarino - Legatoria - Genova
  • Paola Loleo - Restauro - Genova
  • Sara Bosco - Moda - Genova
  • Stefania Merano - Olive - Chiusavecchia
  • Maurizio Rossetti e Carmelo Sferlazza - Piante e aromi - Albenga
  • Stefano Cavalieri - Impagliatura sedie - Genova
  • Claudia Rizzo - Filigrana - Campo Ligure
  • Sara Fazio - Accessori moda - Varazze

SISTRI

Il SISTRI, il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, è uno strumento promosso nel 2009 dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che lo ha introdotto per far fronte alla sempre più richiesta di innovazione e modernizzazione della Pubblica Amministrazione.

Il Sistri ha la finalità di garantire un maggior controllo della movimentazione dei rifiuti speciali, riduce i costi sostenuti dalle imprese, semplificando le procedure e gli adempimenti e gestisce in modo innovativo ed efficiente un processo complesso e variegato con garanzie di maggiore trasparenza, conoscenza e prevenzione dell'illegalità.

Sul sito ufficiale SISTRI è consultabile l’elenco dei soggetti che obbligatoriamente devono iscriversi e dei soggetti che possono iscriversi volontariamente ed è disponibile una guida (sia scritta che video) per l’utilizzo della chiavetta (o token) USB e per l’utilizzo del programma da parte di produttori, trasportatori e gestori di impianti.

In caso di chiavetta non funzionante è inoltre possibile scaricare una procedura per il ripristino del dispositivo USB da provare prima di comunicare a SISTRI il non funzionamento del dispositivo.


Il deposito temporaneo dei rifiuti prodotti in un'azienda, pericolosi o non pericolosi, deve essere effettuato rispettando alcune precise disposizioni normative: in primo luogo, il deposito deve avvenire nel luogo stesso in cui gli stessi rifiuti sono prodotti e deve essere effettuato per categorie omogene, ovvero non è possibile la...
18/02LEGGI
84
CondividiCONDIVIDI
Scade il prossimo 30 Aprile 2018, come tutti gli anni, l'obbligo di presentazione della dichiarazione unica ambientale MUD per le imprese ed enti... - produttori iniziali di rifiuti pericolosi; - per quelle che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali...
25/01LEGGI
241
CondividiCONDIVIDI
Trascorsi trenta giorni dalla richiesta di verifica della regolarità contributiva (tramite il servizio DURC on.line) senza riscontro positivo, le sezioni regionali dell'Albo devono negare l'iscrizione o cancellare le imprese iscritte all'Albo nazionale Gestori Ambientali: sono queste le nuove indicazioni a cui dovrà...
10/01LEGGI
350
CondividiCONDIVIDI
La Legge di Bilancio 2018 si avvia all’approvazione definitiva del Parlamento. Confartigianato ha monitorato le misure d’interesse per gli artigiani e le piccole imprese e i risultati delle battaglie condotte in questi mesi. CLICCA QUI per leggere  e scaricare le schede che riassumono i provvedimenti della manovra economica ed...
27/12LEGGI
223
CondividiCONDIVIDI
Slitta di un anno, al 31 Dicembre 2018, la piena entrata in vigore del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI): per tutto il 2018 non si applicheranno quindi le sanzioni relative al SISTRI tranne quelle che riguardano l'omissione dell'iscrizione al sistema ed il conseguente pagamento del contributo (ridotte...
22/12LEGGI
278
CondividiCONDIVIDI
Ancora una proroga in vista per il Sistri? Il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti sembra destinato a slittare ancora, questa volta al 31 Dicembre 2018, senza sanzioni per le imprese: è un emendamento alla Legge di Bilancio a proporlo. L'obiettivo è quello di prorogare il periodo in cui continuano ad...
13/12LEGGI
305
CondividiCONDIVIDI
Pubblicate, sul sito dell'Albo nazionale Gestori Ambientali, le sedi e le date per l'anno 2018 [clicca qui], con le modalità di svolgimento, delle verifiche per chi intende ricoprire l'incarico di Responsabile Tecnico nelle imprese che gestiscono rifiuti ovvero nelle imprese che effettuano raccolta, trasporto, intermediazione...
07/12LEGGI
321
CondividiCONDIVIDI
Il 31 Dicembre 2017 termina la fase sperimentale del SISTRI e, salvo ulteriori proroghe, dal 1° Gennaio 2018 si applicheranno le sanzioni amministrative per il suo mancato uso e per gli errori nell'imputazione dei dati nel sistema telematico. "Per i soggetti tenuti a usare il sistema di tracciabilità - enti e imprese...
21/11LEGGI
392
CondividiCONDIVIDI
Se nell’esercizio di un'attività sono prodotti rifiuti, in modo non occasionale, e si rende necessario trasportarli con i veicoli dell'impresa, è necessario iscriversi all’Albo Nazionale Gestori Ambientali per ottenere l’autorizzazione necessaria al trasporto in conto proprio. Il trasporto dei rifiuti...
17/11LEGGI
336
CondividiCONDIVIDI
Il trasporto occasionale dei propri rifiuti, anche non pericolosi, non può essere compiuto senza autorizzazione: "se l’azienda non vuole iscriversi all’Albo Gestori Ambientali deve rivolgersi alle imprese autorizzate" afferma Enrico Taponecco, responsabile dell'ufficio Ambiente di Confartigianato. "Questa...
31/10LEGGI
479
CondividiCONDIVIDI

NORMATIVE

DOCUMENTI

 

Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI